Il X Municipio-Roma Capitale

 

La decisione di realizzare e promuovere un luogo e un servizio rivolto agli adolescenti del territorio nasce all’interno del primo piano territoriale per l’attuazione della legge 285/97 del Comune di Roma, per scelta dell’allora amministrazione del X Municipio.

Il territorio del X Municipio, seppur non è il più esteso della città, è quello in cui vi è la maggior densità di popolazione. Con i suoi circa 200.000 abitanti rappresenta una città nella città. Un terzo circa di questa popolazione è inoltre nella fascia d’età tra 0 e 24 anni.
Eppure, sino agli inizi del secolo scorso l’attuale territorio municipale era fondamentalmente un’area destinata alla coltivazione. L’unico insediamento abitativo presente era quello del Quadraro, allora solo borgata. Nel secondo dopoguerra, il territorio è profondamente cambiato sotto la spinta di diversi fenomeni sociali: l’immigrazione interna di numerosi connazionali; la speculazione edilizia e l’avvio di interventi abitativi previsti nell’ambito dei piani regolatori cittadini. La costruzione della linea metropolita ha favorito il processo di urbanizzazione, facendo del X Municipio una delle aree più popolose della città.

All’interno di questo contesto urbano sopravvivono e convivono importanti segni della storia di Roma antica e moderna, a partire dalla presenza degli antichi acquedotti romani per finire con gli studios di Cinecittà, l’Istituto Luce e la scuola nazionale di cinematografia. La presenza di estese aree verdi (Parco dell’Appia Antica) riesce a compensare, anche se solo in parte, l’effetto inquinante del congestionamento quotidiano degli automezzi privati e non produce effetti rilevanti sul territorio, che per le sue caratteristiche negli ultimi anni è diventato anche meta per l’insediamento di numerosi centri commerciali, divenuti “poli d’attrazione” per tutto il territorio cittadino e della periferia romana.

La mappa seguente identifica i diversi quartieri del Municipio: Quadraro, Cinecittà, Cinecittà est, Capannelle, Quarto Miglio, Anagnina, Settemetri, La Romanina, Morena.