0 BITT EVOLUTION BITT EVOLUTION

Interventi territoriali
Il nostro mondo

Interventi territoriali

Workshop
Il nostro mondo

Workshop

Spazio DSA
Il nostro mondo

Spazio DSA

Scuola popolare
Il nostro mondo

Scuola popolare

Laboratori
Il nostro mondo

Laboratori

Attività nelle scuole
Il nostro mondo

Attività nelle scuole

Orientamento
Il nostro mondo

Orientamento

Web radio
Il nostro mondo

Web radio

Gite
Il nostro mondo

Gite

Wall paint
Il nostro mondo

Wall paint

Attività ludiche
Il nostro mondo

Attività ludiche

Attività outdoor
Il nostro mondo

Attività outdoor

Condivisione
Il nostro mondo

Condivisione

striscia colorata2

Eventi

Programmazione primavera 2024

1 

Programmazione primavera 2024

2

 

Programmazione primavera 2024

1

 

Workshop di dj

 

"Plasmare e creare suoni >> l’arte del DJ"

> condotto da Urban Pressure

Primo incontro: venerdì 7 novembre ore 16:30

6 incontri della durata di 3 ore nel mese di novembre

Il laboratorio fa parte del progetto Attraversamenti Multipli 2008 di Margine Operativo ed è realizzato con il contributo della Provincia di Roma e della Regione Lazio.

Fare il dj di musica dance elettronica, implica una quantità di cose che vanno al di là della semplice capacità di mixare due dischi mantenendo il ritmo. Dal principio ad oggi la pratica del djing si è sviluppata moltissimo seguendo di pari passo lo sviluppo e il perfezionamento di tutta la gamma di strumentazione a disposizione durante un dj set. Se un tempo il dj selezionava della musica prodotta da altri attraverso due giradischi e un mixer, oggi giorno un dj abile deve avere una profonda conoscenza delle strutture che compongono le tracce musicali e la capacità di usare, oltre alla consueta strumentazione nuovi mezzi come i CDJ’s e i programmi software per l’editing usati in consolle grazie ai laptop. La modificazione e la manipolazione del suono prodotto da vari supporti, come vinile, video o mp3, attraverso tutta la nuova attrezzatura disponibile durante un set, uniti alla possibilità di creare nel proprio home studio dei campioni, da usare poi durante le
performance, fa si che la conoscenza e la pratica del djing sia a tutti gli effetti equiparabile a quella di un produttore. Nella musica dance elettronica si raggiunge la massima espressione di questa nuova figura professionale e artistica perché tale genere nasce da un lavoro di campionamento, di modellazione e assemblaggio di campioni attraverso strutture ritmiche e melodiche. Di una traccia non esiste mai una versione definitiva o il suo compimento. Tutto rimane nel mix, sempre e per sempre.

_strumenti tradizionali usati durante i set: giradischi e mixer tradizionali
- strumenti digitali usati durante i set: CD’s, software di editing, nuovi mixer multieffetto
- Dal dj tradizionale al dj digitale manipolatore di beat
- Musica elettronica, i suoi generi e le sue principali caratteristiche, strutture e forme
- Struttura tecnica di un mix, abilità performative, frammentazione e creazione

Il laboratorio è gratuito e a numero chiuso: si consiglia la prenotazione...

...per informazioni e iscrizioni contattaci!

ACCESSO: GRATUITO
RIFERIMENTO: Silvia Giardino
ORARI: venerdì e sabato, dalle 16:30 alle 19:30
INFO: 06.71.58.29.00

Il nostro team

Drag View Close play

prova Floater

CLOSE WINDOW   X

DONA IL 5X 1000 A: LE ROSE BLU

🔹Sostieni Le Rose Blu🔹 Donando il tuo 5x1000 alla cooperativa, sosterrai i nostri progetti socioeducativi per minori e adolescenti, come il centro interculturale giovanile Batti Il Tuo Tempo Evolution, la Scuola Popolare "BiTT", il doposcuola "Spazio Incontro BiTT" del CAAT di Via Campo Farnia, le attività nelle scuole, sul territorio e molto altro, che grazie al contributo di tantə, possiamo continuare a progettare e realizzare! Costruiamo la nostra comunità insieme🌟 ➡️Ragione sociale: Soc. Coop. Le Rose Blu a.r.l. ➡️CF: 04352161006